Lusso

Vacanze a Montecarlo: principali attrazioni, itinerari e info utili

23 Sep , 2014  

montecarlo.png

Situata nel cuore del Principato di Monaco, nota per essere la destinazione turistica prediletta dal “bel mondo”, Montecarlo è una località di poco più di 3.000 abitanti. Sono diversi i motivi per scegliere di trascorrere una vacanza a Montecarlo. Il celebre quartiere di Monaco deve la sua fama alla presenza di imponenti grattacieli affacciati sul mare, che si accompagnano ad un notevole patrimonio storico-artistico. Montecarlo è, inoltre, sede di uno dei più importanti appuntamenti della Formula Uno e un ritrovo per gli appassionati del gioco d’azzardo.

Sono molte, dunque, le qualità di questa piccola località al confine con la Francia. Non a caso lo sviluppo del fenomeno turistico è stato decisamente precoce rispetto ad altre ugualmente appetibili mete vacanziere. Il primo casinò fu costruito nientemeno che negli anni Cinquanta dell’Ottocento. Si può dire che la nascita di Montecarlo coincide con quella della sua più celebre casa da gioco.

Il casinò di Montecarlo è molto più di un semplice luogo in cui sfidare la fortuna. L’edificio, in stile prevalentemente barocco, fu progettato da Charles Garnier, a cui si deve anche l’Opéra parigina. Il complesso comprende non soltanto ricche sale dedicate al divertimento, ma anche il sontuoso Grand Théâtre de Monte Carlo, sul cui palco si sono esibiti alcuni dei più famosi artisti della storia. Lo stile, pomposo e rococò, è quello della Belle Époque.

Nei pressi del casinò si trovano alcuni dei più importanti hotel del quartiere monegasco. Tra questi l’Hotel de Paris, un’opera dell’architetto francese Godinot de la Bretonnerie, risalente alla seconda metà dell’Ottocento. Poco distante è collocato l’Hôtel Hermitage, accolto all’interno di un edificio del 1900 alla cui ideazione partecipò anche Gustave Eiffel. Entrambe le strutture sono situate nel cuore del Principato, a pochi passi dal Café de Paris, uno storico ristorante, anch’esso in stile Belle Époque.

Nonostante Montecarlo occupi una superficie di meno di un km², troverete decine di strutture alberghiere. I prezzi sono molto alti, soprattutto durante la stagione estiva. Le tariffe degli hotel a Monaco oscillano da 80 a 400 euro a notte. Se volete trascorrere qualche giorno in questa lussuosa località costiera, vi consigliamo di andare in primavera o durante l’autunno. In alternativa date un’occhiata a siti specializzati in prenotazione vacanze come http://www.expedia.it/, dove troverete convenienti pacchetti low cost, promozioni e tariffe agevolate. Trattandosi di una località molto piccola, non esiste un posto dove alloggiare preferibile ad un altro. Qualsiasi sia il vostro albergo, potrete visitare a piedi l’intera località.

Nel caso in cui desideriate visitare anche i dintorni di Montecarlo, il modo più comodo per spostarsi è l’auto. In alternativa potrete anche viaggiare in treno. Le mete più interessanti sono Larvotto (dove si trova un’ampia spiaggia pubblica), La Rousse/Saint-Roman e Beausoleil, un comune francese molto caratteristico.

Nel vostro viaggio a Montecarlo, non potrete naturalmente esimervi dall’ammirare le attrazioni più importanti di Monaco-Ville, dove sono collocate le residenze della famiglia reale monegasca. Tra queste il monumentale Palazzo dei Principi di Monaco, che qualche decennio fa ha visto aggirarsi tra le sue sontuose stanze la bellissima Grace Kelly. Se la vostra è una vacanza in famiglia, con pargoli al seguito, sarà di certo interessante visitare il Museo oceanografico, dove sono custodite diversi acquari. I più grandi, soprattutto se appassionati d’arte, potranno invece rifarsi gli occhi ammirando la vicina Cattedrale dell’Immacolata Concezione, principale luogo di culto del Principato. La chiesa, in stile neoromanico, risale ai primi del Novecento.

A rendere Montecarlo una meta davvero appetibile è la presenza delle attrazioni più diverse. Se amate i paesaggi mozzafiato, i tramonti sul mare, il divertimento, il lusso e l’arte, o anche solo una tra queste cose, Montecarlo non potrà che rimanervi nel cuore. Provare per credere.


Comments are closed.