Lusso

Passeggiare per la fifth avenue di New York: il mito della Grande Mela

21 May , 2013  

New York è una città incantevole! Esuberante per antonomasia sa conquistare i suoi turisti ed i suoi abitanti con la sua grande vivacità, le sue luci e grattacieli e la sua atmosfera esilarante.

New York è una città che nei primi anni del Novecento non era nulla se paragonata a città come Parigi o Londra. In appena 50 anni è divenuta il centro del mondo. Un volta giunti a New York immediatamente un pensiero fisso ci travolge e ci balena nella mente: passeggiare sulla famosa Fifht Avenue. Non una strada direi… ma un mito! Simbolo della società dei consumi, delle grandi marche, dell’eleganza e del sogno ha acquisito la sua importanza e la sua fama nel corso degli anni ’50.

Piena di tutto ciò che si possa desiderare è capace di sedurre masse di turisti che si riversano lungo questo grande viale che, durante l’alta stagione, diviene il luogo più affollato del mondo. Aprire un’attività sulla Fifth Avenue, o meglio ancora comprare un appartamento, è uno degli status symbol più ricercati. Questa grande lama che attraversa il cuore di New York in cui allegria e sfarzo sono di casa. La sua origine: Wasghinton Square, un piccolo paradiso, un’oasi di pace lontano dai grattacieli immensi di New York.

 Camminando verso nord si arriva al Flatiron Building, all’altezza della 23isma, edificato nel 1902 con un’ anomala forma a ferro da stiro, maestosa e particolare,  miscuglio di stili architettonici differenti. Voi lo osservate e siete dentro New York, semplicemente questo.

Ancora più avanti si incontra uno degli edifici più entusiasmanti della città: l’Empire State Building. Come scordarsi il finale del celebre film del 1933, King Kong, dove il gigantesco gorilla viene ucciso in cima al grattacielo. Da qui si ammira la vista più bella sulla Grande Mela! Arrivati sulla terrazza (86°piano) ci si sente togliere il fiato! Inoltre le luci notturne che ne illuminano la punta cambiano continuamente per creare giochi di colore davvero emozionanti.

 Proseguendo ancora si arriva alla New York Public Library che conserva al suo interno un patrimonio immenso. Circondata dai grattacieli di Midtown, ospita durante l’inverno una pista di pattinaggio che, insieme a quella storica del Rockefeller Center, risulata una delle piste più frequentate di tutta New York.

Camminando ancora un pochino si arriva al famoso Rockefeller Center, un insieme di edifici che sono stati costruiti per volontà di John Davison Rockfeller. E’ difficile da spiegare, ma in questo luogo aleggia qualcosa di strano! Si percepisce l’origine, o meglio, l’essenza capitalista americana il cui sviluppo risulta essere a volte meraviglioso a volte paradossale. Gli americani infatti sono felici della loro convivnzione che un uomo, quando vuole, può tutto.  Qui si può ammirare la statua di Bronzo di Atlante che regge il mondo (Lee Lawrie, 1937) e l’edificio più alto del complesso al cui interno si trova l’ossevatorio del Top of The Rock.

 Camminando ancora un pochino si arriva all’altezza della 50ima strada dove si incontra la Cattedrale di St Patrick, la più importante della città. Con il suo stile gotico da l’impressione di essere quasi un “pesce fuor d’acqua” immersa negli immensi grattacieli di Manhattan! La costruzione fu completata nel 1888 dagli irlandesi che erano la componente cattolica più grande di New York.

 Ancora pochi passi  e si arriva al bellissimo Central Park, la grande oasi di pace nel cuore di Manhattan dove trovare laghetti, viali alberati, prati in cui sdraiarsi a prendere il sole o giocare con la palla, fare una passeggiata in bicicletta o semplicemente rilassarsi prima di tornare in hotel.

 Di hotel a New York ce ne sono tantissimi! La Grande Mela si sa, è la terra delle grande opportunità, un luogo per noi lontano da visitare almeno una volta nella vita! Chi non ha mai desiderato infatti di andare alla scoperta di New York e del suo mito? Per realizzare il proprio sogno non serve altro che scegliere uno dei tanti hotel economici di New York in grado di soddisfare le proprie esigenze. La Grande Mela, infatti, è in grado di offrire ai suoi ospiti tutto ciò di cui hanno bisogno!

, , , ,