ChichenItza

monumenti

La città dei Maya

29 Apr , 2014  

Mexihco era il nome con il quale gli Aztechi designavano la loro capitale. Questo paese oltre alle magnifiche e incontaminate spiagge è la meta ideale per scoprire il mondo degli antichi Maya.

Il sito archeologico Maya più conosciuto dello Yucatán è Chichén Itzá. Occupa un’area di 6,5kq e si potreste visitarlo in un solo giorno. Il nome significa “Bocca del pozzo degli Itza”, città sacra dei Maya, alla quale i pellegrini si avvicinavano con reverenza, sede anche di sacrifici umani.

Il sito comprende circa trenta costruzioni visibili, ma le strutture più famose sono: la piramide di Kukulkan (nota come El Castillo), l’osservatorio astronomico (il Caracol) e il Tempio dei guerrieri.

El Castillo è stato concepito come un calendario: la struttura, alta 25m, presenta quattro gradinate che sommate totalizzano 365 gradini, corrispondenti ai giorni dell’anno solare.

Su di essa è inciso il calendario Maya e la sua particolarità è visibile solo 2 volte l’anno. Il Tempio è circondato da una galleria e da un portico in cui l’ingresso principale è segnato da due colonne a forma di serpente. Solo durante gli equinozi di primavera e autunno, il sole crea un’illusione ottica per cui sembra che un serpente salga o discenda lungo le scale dell’antica piramide.

L’altro grande e affascinante monumento è il Caracol, edificio caratterizzato dalla rara pianta rotonda. Si pensa sia stato costruito come osservatorio astronomico. Stupefacente è la sua posizione, esattamente allineata con il movimento di Venere, pianeta venerato come il Dio della Guerra.

L’immensa piramide caratterizzata all’esterno da una lunga fila di colonne raffiguranti i guerrieri Maya è il Tempio dei guerrieri. In cima ai larghi gradoni è posta una scala che indica l’entrata al tempio, dove ritroviamo la statua Chac Mool. Tipica statua mesoamericana: essa riproduce una figura presumibilmente femminile, che si trova in una posizione reclinata ma con la testa rivolta a destra del corpo. Sul ventre ha un vassoio, all’interno del quale venivano inserite le offerte durante le cerimonie dei sacrifici.

Un luogo ricco di misteri e leggende. Affascinante e imperdibile.

 


Comments are closed.