Lusso,Romanticismo,Uncategorized,Vacanze Benessere

Zak: lo strumento più semplice per gestire le strutture turistiche

15 Oct , 2015  

Resort_Hotel_Olivean_Shodoshim

Bed & breakfast, hotel e strutture turistiche di medie dimensioni sono realtà oggi in continua crescita. C’è un rinnovato interesse infatti per i viaggi, un desiderio sempre più intenso di preparare le valigie e fuggire dalla routine quotidiana per qualche giorno, o anche, perché no, una notte soltanto all’insegna del relax e del riposo. More…

Uncategorized

Ancora in Arizona

24 Aug , 2015  

antelope-canyon-457495_640

Continuiamo il nostro viaggio in Arizona con due tappe mozzafiato: Antelope Canyon e Horseshoe Bend. Dopo essere stati al Gran Canyon, la tappa forse più famosa di questo deserto roccioso, ci spostiamo più a nord verso Page.

More…

Uncategorized

Le Grotte di ghiaccio di Mendenhall

17 Aug , 2015  

mendenhall

Nelle viscere di Mendenhall, in Alaska, si trovano surreali grotte di ghiaccio. Iniziamo spiegandovi la conformazione del ghiacciaio di Mendenhall, che è sostanzialmente un fiume ghiacciato, come tanti nella zona sud est dell’Alaska, formatosi durante la piccola era glaciale avvenuta circa nel 1000 a.C.. More…

Uncategorized

Un viaggio in California alla scoperta della “città degli angeli”: Los Angeles

22 Jun , 2015  

los angeles

La California è conosciuta soprattutto per due grandi città, San Francisco, famosa per le sue colline, per il suo storico tram e per il Golden Gate Bridge e Los Angeles.

Questa è la più grande città dello stato della California ed e’ la seconda di tutti gli Stati Uniti d’America. Con New York e Chicago è una delle tre città più importanti del paese, oltre ad essere un centro economico, culturale, cinematografico e scientifico di importanza mondiale. Los Angeles è una città dalle mie sfaccettature dove annoiarsi è impossibile, è davvero molto grande e piena di cose che meritano essere visitate, accontentando le preferenze di tutti. Non siete curiosi? Allora cosa aspettate? Un viaggio in California e in particolar modo a Los Angeles, è l’ideale per chi desidera una vacanza con itinerari stimolanti pianificando tutto prima della partenza grazie a Travel Repubblic.

Se avete dei bambini e partite con loro, una tappa obbligata è sicuramente Disneyland, che in realtà si trova ad Anaheim (40 km a sud della città) e può rappresentare un’esperienza affascinante anche per i più grandi. E’ uno dei più famosi parchi divertimenti del mondo, dove tutti i personaggi principali dei cartoni animati prenderanno vita in ambienti da sogno.

Gli amanti del cinema non possono perdersi i tre studios principali: gli Universal Studios, Paramount Studios e Walt Disney Studios. Inoltre dovete assolutamente andare a scattare qualche foto all’ex Kodak Theatre (ora Dolby Theatre) e all’Hollywood Walk of Fame, dove si possono trovare figuranti che per qualche dollaro vorranno farsi scattare delle foto.

In molti film o serie tv avrete sicuramente visto anche la scritta Hollywood però in questo caso bisogna accontentarsi di fotografarla da lontano perchè l’accesso alla collina su cui è collocata è vietato.

Gli amanti della moda potranno passeggiare per le celebri vie di Beverly Hills, Rodeo Drive e Sunset Boulevard. I negozi qui hanno prezzi proibitivi, ma ogni tanto si vede passeggiare qualche star.

Il Getty Center è la punta di diamante della città e al tempo stesso l’invidia dei musei di tutto il mondo. Ospita ricche collezioni e ha alcune imponenti opere che coprono un vasto arco di storia, dal Rinascimento ai giorni nostri.

Tra queste ci sono alcuni dipinti di Rubens, una copia realizzata da Gainsborough, e una spolverata di impressionisti, tra cui Monet, Renoir, Cézanne e Van Gogh. Le arti decorative francesi e una collezione fotografica valgono sicuramente la pena di essere viste e non dimenticate di cercare Miró e Moore nel bel giardino di sculture.

Altri musei per gli amanti dell’arte possono trovarsi verso Downtown e West Los Angeles: qui ci sono musei come il Museum of Contemporary Art (MOCA) , l’Armand Hammer Museum of Art, l’Università della California e il Westwood Memorial Park con la tomba dell’icona femminile Marilyn Monroe. In questa zona della città trovate anche le collezioni del museo di Los Angeles County of Art, o LACMA, in un vasto complesso di 20 acri di edifici, sapientemente ristrutturati nel 2008. Proprio davanti al museo, nella BP Grand Entrance, si trova Urban Light, la splendida creazione dell’artista Chris Burden, un’istallazione composta di 202 lampioni restaurati degli anni ‘20 e ’30, che colpisce con un particolare effetto soprattutto se ammirata di notte.

E poi ci sono le spiagge, chilometriche, infinite: potete sbizzarrirvi fra Venice Beach e Santa Monica, quest’ultima con il suo famoso molo, il Santa Monica Pier e il Luna Park. E se volete unire spiagge e star del cinema e della musica, allora è a Malibù quella che fa al caso vostro.

Uncategorized

Le mete più belle per vacanze di luglio nell’Oceano Indiano

8 Jun , 2015  

zanzibar

Le vacanze di luglio alle Maldive rappresentano un’occasione eccezionale per scoprire tutte le meraviglie della natura dell’Oceano Indiano: una location apprezzata non solo per la straordinarietà dei suoi paesaggi, ma anche per la ricchezza dei servizi che mette a disposizione di chi la visita. Come rinunciare, per esempio, a delle vacanze di luglio a Zanzibar? Questo arcipelago, collocato davanti ai litorali della Tanzania, si trova a sud dell’Equatore, ed è in grado di regalare un’esperienza magnifica a chiunque decida di metterlo alla prova. Sono due le isole più importanti che lo costituiscono: a nord c’è Pemba, mentre a sud c’è Unguja.

Oltre a queste, poi, ci sono più di quaranta isole di dimensioni più piccole, e alcune di esse sono addirittura disabitate: questo particolare serve e dare l’idea di come tale luogo sia, sotto molti aspetti, ancora completamente incontaminato e intonso dall’uomo. Per una vacanza estiva fuori dal comune, quindi, Zanzibar può rappresentare una meta a dir poco suggestiva. Così come suggestivo è, per esempio, il Canale di Zanzibar, che separa l’arcipelago dalla costa continentale e, in particolare, divide Unguja dall’entroterra, là dove si potrebbe indicare la linea immaginaria che unisce Stone Town e Bagamoyo.

Il clima di Zanzibar è, ovviamente, di tipo tropicale: a luglio non bisogna assolutamente temere precipitazioni impreviste, tenendo conto del fatto che le due stagioni delle piogge dell’anno sono tra ottobre e gennaio e tra marzo e giugno. Insomma, c’è la possibilità di godersi senza problemi il sole e di abbronzarsi in maniera rilassante e completamente naturale. Non solo mare, comunque: chi lo desidera ha anche la possibilità di esplorare le tante aree naturali del posto, come le foreste di Msitu Mkuu e Ngezi a Pemba e quella di Jozani a Unguja.

Insomma, si può mettere in atto un viaggio non solo di relax, ma anche all’insegna della cultura e dell’apprendimento, considerando che la maggior parte del patrimonio artistico e architettonico del posto si trova a Stone Town: è qui, per esempio, che si possono ammirare il Palazzo delle Meraviglie, Beit el-Sahel e tutti gli altri palazzi dei sultani, ma anche luoghi di culto, moschee e fortificazioni risalenti al periodo omanita.

E, per divertirsi, non c’è niente di più entusiasmante del taarab, che è il genere musicale che va per la maggiore a Zanzibar e che coniuga melodie di ispirazione indiana con testi in lingua swahili e strumenti arabi. Infine, una vacanza a luglio da queste parti non può prescindere da un assaggio delle delizie locali e dei piatti tipici della cucina zanzibari, che si fa apprezzare per il suo ampio ricorso alla frutta tropicale e alle spezie, oltre che – ovviamente – alle tante specie di pesce differenti che si possono trovare nelle profonde acque dell’oceano.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.darsenatravel.com.

Uncategorized

Pianifica le tue vacanze in piena tranquillità con l’assicurazione per i viaggi

3 Jun , 2015  

Viaggiare_su_ferro

L’estate sta arrivando. Solo pochi mesi ed ognuno di noi potrà godersi almeno una settimana di meritate vacanze. Dai giovani studenti universitari in cerca di una vacanza all’insegna del divertimento, fino alle giovani coppie e le famiglie che invece vorrebbero concedersi un po’ di meritato relax all’interno di qualche villaggio turistico o in una capitale europea, sono davvero moltissime le persone che in questo periodo stanno iniziando a pianificare l’estate 2015.

Quello che però può rovinare o che può causare preoccupazioni ogni volta che si pianifica un viaggio con un po’ di anticipo sono i classici imprevisti dell’ultimo momento; a chi non è mai capitato di ammalarsi o magari di rompersi un braccio addirittura a pochi giorni dalla tanto attesa partenza? E per i più fortunati, che non si sono mai trovati in situazioni simili, è sempre meglio ricordare che la fortuna, al contrario della fortuna non è cieca per niente. Non siamo qui di certo a tirarla ai nostri lettori, come forse qualcuno starà pensando in questo momento, ma vogliamo solo darvi qualche utile consiglio da parte di chi invece ha già avuto una simile esperienza. C’è infatti la possibilità di munirsi di un piccolo “talismano” contro la sfortuna di dover annullare la nostra vacanza senza poter recuperare i soldi spesi per eventuali pagamenti effettuati per la prenotazione della camera in albergo o del biglietto aereo ad esempio. Questo talismano è l’assicurazione per i viaggi. Le tipologie di assicurazioni disponibile sono davvero molte, a partire dai viaggi singoli o annuali, fino ai viaggi per i più giovani, includendo anche eventuali esperienze all’estero con programmi come l’Erasmus + sia per studio che per tirocini presso un’azienda. Le polizze ed i contratti che è possibile sottoscrivere sono quindi molto personalizzabili ed adatti alle varie esigenze di ogni viaggiatore. Inoltre, trovare la polizza più adatta alla tutela del nostro viaggio oggi è anche semplice e veloce, visto che con pochi click su Internet è possibile comparare online moltissime offerte e trovare l’assicurazione più adatta ad ognuno di noi, per poter in questo modo pianificare ogni viaggio in completa tranquillità

Uncategorized

Le 7 meraviglie del mondo moderno

19 Dec , 2014  

le sette meraviglie del mondo

 

Le sette meraviglie del mondo antico sono le strutture architettoniche, le sculture e gli edifici che i Greci ed i Romani ritennero le più straordinarie opere dell’intera umanità.

La lista canonica che risale circa al III secolo a.C, decreta le seguenti strutture come le più belle al mondo:

 

 

  • Giardini pensili di Babilonia . Situati nell’antica città di Babilonia, vicino alla odierna Baghdad (Iraq), furono costruiti intorno al 590 a.C. dal re Nabucodonosor II, anche se la tradizione attribuisce la loro costruzione alla regina assira Semiramide.
  • Colosso di Rodi . Un’enorme statua bronzea raffigurante il Dio Helios, situata nell’omonima isola greca.
  • Mausoleo di Alicarnasso .  la monumentale tomba che Artemisia fece costruire per il marito, situata ad Alicarnasso (attuale Bodrum in Turchia).
  • Tempio di Artemide ad Efeso . Turchia . era un tempio ionico dedicato alla dea Artemide, situato nella città di Efeso.
  • Faro di Alessandria in Egitto . Una delle realizzazioni più avanzate della tecnologia ellenistica, costruito sull’isola di Pharos, di fronte al porto di Alessandria d’Egitto.
  • Statua di Zeus . Olimpia . Grandiosa testimonianza di arte religiosa.
  • Piramide di Cheope . Giza . La più antica e l’unica che sopravvive ancora oggi. Immensa dimora dell’eterno riposo del faraone.

 

Mentre le nuove sette meraviglie del mondo sono opere architettoniche che idealmente richiamano l’antico elenco delle sette meraviglie del mondo.

Il concorso per la selezione dei siti è stato organizzato da una società svizzera chiamata “New Open World Corporation” (NOWC). Iniziativa che non è in alcun modo legata all’UNESCO. Nel 2000 lo svizzero-canadese Bernard Weber lanciò un referendum mondiale via internet per determinare le “Nuove sette meraviglie del mondo” fra 17 opere architettoniche. Ad ambire il prestigioso titolo arrivarono poi ad essere in 150; le votazioni continuarono per anni, sino al 24 dicembre 2005.

 

La scelta ufficiale delle Sette Meraviglie del Mondo avvenne a Lisbona il 7 luglio 2007, eleggendo come tali:

  • Muraglia cinese . Cina . Nota in Cina come Wanli changcheng, le più recenti misurazioni stimano la sua lunghezza totale in 21.196,18 km.
  • Petra . Giordania . Sito archeologico posto circa 250 km a Sud di Amman. Le numerose facciate intagliate nella roccia, riferibili per la massima parte a sepolcri, ne fanno un monumento unico.
  • Cristo Redentore . Brasile . Situata sulla cima della montagna del Corcovado, che si erge a 700 m sul livello del mare, a picco sulla città e sulla baia di Rio de Janeiro, è alta 38 metri.
  • Machu Picchu . Perù . è un sito archeologico inca, situato nella valle dell’Urubamba.
  • Chichén Itzá . Messico . nel nord della penisola dello Yucatan. Le rovine, appartenevano a una grande città che fu uno dei più importanti centri della regione della civiltà maya.
  • Colosseo . Italia . è il più grande anfiteatro del mondo, situato nel centro della città di Roma

Taj Mahal . India . Situato ad Agra, è un mausoleo fatto costruire nel 1632 dall’imperatore moghul Shah Jahan in memoria della moglie preferita Arjumand

Uncategorized

I parchi divertimento più colorati del mondo

7 Oct , 2014  

Legoland

Oggi facciamo il tour dei 6 parchi divertimento creati dalla famosa azienda danese LEGO.

Chi di noi da bambino non si è divertito a costruire con i piccoli mattoncini colorati?

Nel 1968 la casa produttrice ha deciso di far esplodere la fantasia aprendo un vero e proprio parco realizzato con migliaia e migliaia di giochi Lego.

Anche se dal 2005 le quote di proprietà sono passate per il 70% alla Merlin Entertainments, il fascino e lo stile dei parchi rimane inconfondibile.

Il primo dei 6, come già detto, è stato inaugurato nel 1968 a Billund, nel cuore della patria aziendale. Il parco si sviluppa in 10 contesti differenti, dalle terre dei pirati a quelle dei cavalieri, dai vichinghi alle terre popolari. Lo storico Legoland riceve ogni anno più di 1,6 milioni di persone.

Il secondo, Legoland Windsor, si trova nel Regno unito ed è stato aperto nel 1994. Realizzato sul sito del precedente Windsor Safari Park, è stato rinnovato da pochi anni con la realizzazione di ben 12 nuove aree tra cui il Centro Immaginazione, Miniland, Duplo Land ed Adventure Land.

Il 20 marzo 1999 ha aperto anche Legoland California, a Carlsbad, USA. Caratterizzato dal vicino acquario Sea Life, questo parco americano è suddiviso in nove sezioni: The Beginning, Isola di Dino, Esplora Village, Fun Town, Castle Hill, Miniland USA, Imagination Zone, Spiaggia dei Pirati, e Land of Adventures.

Tre anni dopo,nel 2002, in Germania nasce Legoland Deutschland.

Il 15 ottobre 2011 a Winter Haven ha aperto Legoland Florida, il più grande di tutti i parchi Lego.

Costruito sul sito degli ex Cypress Gardens, uno storico e famoso parco a tema in Florida è stato suddiviso in 10 aree tematiche differenti ed il 26 maggio 2012 un parco acquatico che sostituisce la precedente “Splash Island” dei Cypress Gardens.

 

Ed infine l’ultimo dei sei è stato aperto a Nusajaya, in Malesia. Inaugurato il 15 settembre 2012,

Legoland Malaysia è il primo parco Lego in Asia, che riproduce tutti i principali luoghi asiatici d’interesse con i piccoli mattoncini.

 

Romanticismo,Uncategorized

Metà Svizzera e metà Francia

22 Sep , 2014  

chillon

Lago Lemano, più comunemente conosciuto come Lago di Ginevra è il più grande dell’Europa occidentale. Per metà svizzero e per metà francese con le sue acque conferisce ai paesi che vi si affacciano un mite microclima.

Ristoranti, hotel di lusso e café caratterizzano la suggestiva Losanna, edificata a nord del lago.

Collegata a Evian tramite battello, è una città ricca di vita universitaria. Giovani da tutta Europa vengono qui per studiare e per fare sport, vi sono infatti numerose federazioni sportive, tra cui FINA, FAI, ICF e molte altre.

A giugno di ogni anno dal 1939 si tiene il Bol d’Or, si tiene la più importante regata mondiale su lago. Vi gareggiano circa 600 barche a vela, partendo da Ginevra fino Bouveret e ritorno.

Impossibile non fare una capatina al distretto della Gruyére, per visitare la fabbrica del cioccolato Cailler, la più antica di tutta la Svizzera.

Ideale non solo per famiglie con bambini, ma per tutti i golosi. Durante la visita viene ripercorsa la storia del cioccolato fino all’arrivo in Svizzera e alla nascita della fabbrica Cailler. Inoltre si può assistere all’intero ciclo produttivo. E infine arriva il bello, la degustazione! Decine di cioccolatini saranno messi a vostra disposizione.

A pochi minuti di distanza si trova anche la Maison du Gruyère AOP, la casa del formaggio. Il suo ristorante offre saporiti assaggi freschi e stagionati.

A circa un’ora di macchina da Losanna, imperdibile il Castello di Chillon. Conosciuto grazie a Lord Byron, che scrisse il poema Il prigioniero di Chillon, e per essere una delle ambientazioni del racconto Daisy Miller di Henry James.

Dalla metà del dodicesimo secolo questo gioiello architettonico fu dimora dei conti di Savoia. Ad oggi non è ad uso privato ed è possibile visitarlo.

Per spostarsi da Losanna a Montreux, potete godervi il giro in trenino tra i vitigni di Lavaux, sostando a visitare diverse cantine e godendo di un panorama magnifico sul lago Lemano.

 

monumenti,Uncategorized

Cosa non perdere in un viaggio in Israele

16 Sep , 2014  

gerusalemme

L’affascinante Stato di Israele, situato in Palestina, si trova a poche ore di volo dall’Italia.

Uno stato caratterizzato dal tumulto religioso che unisce una maggioranza ebraica a musulmani, cristiani e dursi.

I cui confini e la sua stessa esistenza sono continuamente oggetto di conflitto con i paesi limitrofi.

Gerusalemme, proclamata capitale d’Israele nel 1951 e in seguito confermata come tale nel 1980, non è riconosciuta però dalla comunità internazionale. Le Risoluzioni ONU hanno dichiarato non vincolanti le proclamazioni in quanto la città di Gerusalemme comprende ancora territori non riconosciuti ufficialmente come israeliani.

Infatti tutti gli Stati che hanno rapporti diplomatici con Israele hanno le ambasciate fuori da Gerusalemme, generalmente a Tel Aviv.

Ma andiamo a scoprire quali sono le attrattive da non perdere in un viaggio in Israele.

La prima tappa è la città vecchia di Gerusalemme, con il Santo Sepolcro e la Cupola della Roccia.

La città vecchia, racchiusa tra le mura, è una città nella città. Tra le sue tortuose vie non è improbabile perdersi per arrivare tra la folla alla Chiesa del Santo Sepolcro.

Eretta nel luogo dove Gesù fu crocifisso è perennemente sovraffollato di pellegrini e turisti.

Si passa solo velocemente accanto alla lastra dove fu adagiato Gesù.

Fatevi poi guidare dai canti di preghiera dei monaci che vi condurranno poco distante al Monastero Etiopico. Meno frequentato ma ricco di quadri raffiguranti la sacra famiglia e della regina di Saba.

Attraversando poi il residenziale quartiere ebraico, arriverete al Muro del pianto, detto anche Muro occidentale.

Una delle mete più frequentate della città consiste nella parete di cinta risalente al Secondo Tempio si Gerusalemme, distrutto nel 70 d.C. dai romani.

luogo più sacro della religione ebraica, nel quale infilano bigliettini con le loro preghiere.

Suddiviso in due zone, il muro è principalmente riservato agli uomini e solo una piccola parte alle donne.

Ed arriviamo alla zona più difficoltosa da visitare, la spianata delle Moschee detta anche Monte del tempio.

Se non siete musulmani armatevi di pazienza, gli ingressi sono bloccati da guardie armate che decidono senza preciso criterio quando far passare i turisti, sempre che quel giorno decidano di permetterlo. Ma la lunga attesa vale la pena perché è uno dei luoghi più belli della città.

Il Monte del tempio è un insieme di moschee, giardini e costruzioni mamelucche che comprende anche la Moschea di Al-Aqsa e la Cupola della Roccia dove Abramo stava per scarificare il figlio.

Religioni e culture diverse unite nella stessa città creano un mix sorprendente.

Uncategorized

Lusso, viaggi e prostituzione

31 May , 2014  

La tendenza al lusso negli ultimi anni sta virando verso direzioni sempre più legate alla sfera del sesso. I nuovi ricchi non abituati a certi sfarzi cercano con apparente disinvoltura nuovi stimoli e spesso si rivolgono a delle Escort professioniste. Proprio per questo motivo abbiamo approfondito l’argomento con Pino, responsabile di un sito, uno dei portali più famosi in materia Escort.

 

Ciao Federico, prima di tutto come mai questa passione?

Mah, ti dirò più che una passione la devi considerare una vera e propria professione, il mondo è cambiato e ci siamo in questa direzione, sempre più uomini potenti amano farsi accompagnare da belle signorine per andar in giro.

 

Ma si parla sempre di sesso?

Grazie per la domanda, sfatiamo questo mito subito, chi si rivolge ad escort professioniste nel 90% dei casi lo fa soltanto perchè ha bisogno di una persona che gli fa compagnia negli evento o nei gala di un certo livello, ci tengo a precisare che escort non è sinonima di prostituta, sappiamo benissimo che quella pratica in Italia è vietata e quindi ci dissociamo.

 

Quali sono le città più attive?

Paradossalmente  il giro di escort a Modena è molto più attivo piuttosto che a Roma o Milano. Penso sia un fatto puramente sociale, chi vive nelle piccole città ha voglia di evadere.

Grazie a Federico

 

 

Uncategorized

Viaggio tra i ghiacciai

7 May , 2014  

ghiacciai

L’isola più vasta della terra ricoperta da un manto bianco merita di essere vista una volta nella vita.

La Groenlandia è un’isola del continente americano anche se in realtà è una nazione del Regno di Danimarca, autogovernata dal 79′.

Un paesaggio insolito e magico. Le coste sono frastagliate e costituite da un fitto intrico di fiordi e isolotti creati dall’erosione dei ghiacci nel corso dei millenni.

La parte occidentale del paese gode di un clima più mite rispetto al resto dell’isola, infatti è quella più popolata. Il clima polare è molto rigido, nell’area centrale le temperatura scendo fino al di sotto dei -60°C. La stagione estiva come da noi è la più calda, anche se in realtà non si superano mai gli 8°C.

La popolazione è concentrata in piccoli villaggi situati principalmente lungo i fiordi della parte sudoccidentale dell’isola, mentre molte zone restano disabitate. Se ci pensiamo tutta l’isola ha meno abitanti della città di Como.

Non esistono reti stradali né tantomeno ferrovie. Tutti gli spostamenti di una certa entità avvengono via nave o in aereo. Per i piccoli spostamenti tra villaggi vengono invece usate le slitte trainate dai tipici cani husky.

La loro cultura è molto diversa dalla nostra, per noi il cane è il nostro migliore amico, da tenere in casa e amare come un figlio. Per loro è solo un animale da traino, nulla più. Durante il periodo estivo nel quale non sono necessari vengono isolati lontani dai centri abitati. Abbandonati a loro stessi in piccole isole vengono ripresi in autunno.

È già difficile mangiare per le persone figuriamoci sfamare una decina di cani slitta.

Gli Inuit vivono sostanzialmente della pesca e dalle esportazioni dei prodotti ittici. Tutti gli altri prodotti vendono importati. Nei periodi più rigidi i rifornimenti che provengono dalla Danimarca arrivano di rado. Questo è viaggio spartano alla scoperta della natura incontaminata.

In questo momento gli abitanti di questa insolita isola vivono un periodo di difficoltà a causa della campagna contro la caccia e l’esportazione delle pelli di foca.

Nonostante i responsabili degli orrori che tutti abbiamo potuto vedere siano i bracconieri e i cacciatori canadesi, le restrizioni si estendono anche a loro.

Gli abitanti dei villaggi della Groenlandia cacciano unicamente per il proprio sostentamento, e per un limitato commercio, un Inuit non ucciderebbe mai un animale per il solo fatto di venderne la pelle. Purtroppo la foca è l’unico animale da “sfruttare”, l’allevamento di buoi o altre specie è impensabile.

balena

Oltre alle infinite distese bianche la vera attrazione della Groenlandia è la fauna marina.

È possibile vedere le balene dalle strade o alle finestre della propria camera d’albergo. Il periodo che va dalla fine dell’estate all’inizio dell’autunno è il periodo più propizio, anche per il turismo. Il modo migliore è uscire in barca tra gli iceberg per ammirarle nel loro habitat naturale.

Uno spettacolo indimenticabile che vale la pena del lungo viaggio alla scoperta di questa terra ricoperta di ghiaccio.

Uncategorized

Senigallia, una romantica passeggiata alla Rotonda a Mare

16 Jan , 2014  

La rotonda a mare è uno dei simboli turistici della città di Senigallia a partire dall’anno nel quale venne realizzato. Dal 1933 rappresenta il punto d’incontro per tutti coloro i quali vengono a trascorrere le vacanze a Senigallia. Vi sono vari hotel di Senigallia che si trovano ad essere nei suoi pressi. La sua storica forma architettonica a conchiglia conferisce ancora oggi un particolare fascino alla rotonda a mare, aggiungendo una qualità scenografica impareggiabile.

Verso gli Anni Ottanta questo tesoro tanto importante per la città, attraversò un periodo buio e venne addirittura chiuso. A partire dal 2006 la rotonda a mare è tornata a vivere, recuperando rapidamente quel prestigio che aveva assunto negli anni. Trascorrendo le vacanze a Senigallia presso i numerosi hotel presenti nella città si avrà occasione di partecipare ai vari eventi di intrattenimento musicale che vengono organizzati. Le occasioni per trascorrere le proprie vacanze a Senigallia in maniera interessante sono tante.

Una delle più romantiche è il passeggiare lungo la tanto decantata spiaggia di velluto al tramonto del sole, in compagnia della persona che amiamo, facendoci magari avvolgere dolcemente dai morbidi colori e dalle tenue tonalità del mare. Momenti unici che trascorrendo le vacanze a Senigallia possono essere vissuti in tutta rilassatezza. Alloggiando presso i vari alberghi a Senigallia si ha anche l’occasione di seguire gli eventi proposti al teatro La Fenice.

Un cartello nel quale si possono trovare vari appuntamenti come ad esempio concerti, rappresentazioni di prosa e spettacoli teatrali. Di particolare interesse è il rinvenimento avvenuto durante dei lavori di restauro di numerosi reperti risalente al periodo romano. L’area archeologica è visitabile attraverso un ingresso che si trova sotto le mura nei pressi dei giardini. Si potranno ammirare fra le molte cose presenti, una grande domus, i resti di antiche botteghe, e il tracciato di una strada romana.

Uncategorized

Alla scoperta delle isole greche

26 Nov , 2013  

Le isole greche sono una delle mete vacanziere più in del momento. Quelle che, con i loro 25.ooo km2 rappresentano circa 1/5 della superficie greca, sono state  scelte nell’estate del 2013 da milioni di turisti italiani e stranieri. Questi capolavori paesaggistici, complice anche l’abbassamento dei prezzi  determinato dalla crisi greca, si propongono come meta principale anche per il prossimo mese di agosto.

Le isole greche rappresentano una miscela inebriante di paesaggi antichi e strutture architettoniche moderne.  In totale, sparse nel Mar Mediterraneo se ne contano circa 1400. La loro fama nonché principale motivo di interesse turistico è dovuto alla bellezza delle coste, conosciute per la loro acqua cristallina e per le meravigliose spiagge.

Mykonos ha una spiaggia per ogni stato d’animo, pullula di panorami mozzafiato nonché di locali notturni per tutti i gusti. Santorini vi sorprenderà con i suoi antichi borghi, le splendide scogliere e la spettacolare vista sul Mar Egeo. Creta è la più grande delle isole greche e offre ai turisti tutto quello che possono desiderare, tra cui anche l’opportunità di effettuare un’istruttiva escursione alla scoperta di Cnosso, uno dei più importante siti archeologici dell’età del Bronzo nel mondo. Paros è nota fin dall’antichità per il suo marmo, ed è abitata da moltissimi artisti di tutto il mondo che vivono, lavorano lì, mettendo spesso a disposizione di tutti attraverso delle mostre il frutto del loro lavro. Corfù è famosa per il meraviglioso Giardino dell’Eden, dove un clima perfetto ha prodotto piantagioni di aranci e ulivi difficilmente rintracciabili nei paraggi.

Le possibilità di scelta sono infinite e tutte valide e adatte a passare una vacanza diversa ed indimenticabile.

, , ,